L’infinita coperta di Lampedusa e Linosa

Diffondiamo un’iniziativa simbolica di solidarietà:

“Yusuf aveva solo 6 mesi. Ha passato più tempo nel ventre della sua mamma che su questa terra.
18 pescatori della flotta di Mazara del Vallo sono da mesi imprigionati in Libia. Le loro famiglie li aspettano senza il conforto di notizie sul loro futuro.
Migliaia sono le persone che continuano a rischiare la propria vita intraprendendo un viaggio che offra loro una possibilità.

Il mare che ci circonda e che è sempre stato fonte di vita per chi vive su queste isole e lungo tutte le coste del bacino del Mediterraneo è stato trasformato in un luogo di morte, di paura e di guerra.

C’è chi non vuole arrendersi. Chi, pur essendo consapevole di non potere fare molto per cambiare tutto ciò, ha voglia di dire che un’alternativa è possibile e che il Mediterraneo deve tornare a essere fonte di vita, una madre che abbraccia e protegge i suoi figli e le sue figlie.

E proprio per coprire e proteggere simbolicamente i più deboli e i più cari vorremmo creare una coperta, calda, colorata e liberamente immaginata, con la collaborazione di chiunque voglia far sentire la propria voce senza urlare.

Vi chiediamo quindi di realizzare anche un solo quadrato di 10 centimetri per lato, in lana, all’uncinetto o ai ferri, e consegnarla presso la Parrocchia entro il 12 dicembre prossimo.

I quadrati realizzati potranno essere accompagnati da un biglietto, un pensiero, un ricordo, un racconto, un desiderio e verranno successivamente cuciti fra loro.

La coperta non sarà mai finita: potrà sempre essere ingrandita e diventerà patrimonio condiviso della comunità di Lampedusa e Linosa.

Per chi volesse inviare un quadrato sull’isola:
Biblioteca IBBY,
Via Roma, 34
92031 Lampedusa (AG)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 2 =